Gavotta

Gavotte en Rondeau

Alberigo Tuccillo Letteratura, musica 2 commenti

Mi piaceva assai sedermi sullʼidrante dallʼaltro lato della via e mettermi ad ascoltare le sue esecuzioni, ammirare il lesto archetto che ora traeva dolci suoni dalle corde, quasi accarezzandole, ora ne strappava severi accordi grattando sul ponticello, per poi saltellare e balzellare leggermente per le ottave in uno scherzoso spiccato. Restavo lì sì e no un quarto dʼora, tuttʼal più mezzʼoretta, di rado più a lungo. testo integrale >

L’amico

Alberigo Tuccillo Letteratura, Società

La tavola era ormai sparecchiata. Si stava aspettando il dolce, qualcosa di semplice, giusto un pezzetto di torta di mele o qualcosa del genere, e il caffè, certamente. Magari uno dei signori avrebbe gradito pure un grappino, però poi… poi finalmente era fatta. testo integrale >

Babele

fbrugger Letteratura

Un tempo tutti gli esseri umani parlavano la stessa lingua, ovvero usavano la stessa grammatica, le stesse frasi e le stesse parole benché dietro di esse si celassero concetti assai diversi. Così gli uomini si illudevano di capirsi, senza rendersi conto dell’abissale incomprensione che li divideva. testo integrale >